Il regalo più grande

Un altro ospedale. Altri giorni di infermiere, medici,stanze sconosciute in cui dormire, pasti imbustati serviti su vassoi sbeccati e flebo per il cucciolo. Lui è figlio di un marsupiale, ma poi è forte come un lenocino e come tale supera tutto.  Adesso siamo di nuovo a casa, vicino all’albero sotto cui sono spuntati i primi […]

La lettera scarlatta

Dare di matto, minacciare di mollare i due maschi da soli, dire che il piccoletto non ama la sua mamma, piangere e fare i capricci davanti all’albero perché se è così non ci sto e non voglio gli addobbi quest’anno. Gli ormoni fanno strani scherzi. Sono rimasta immune dal baby blues fino a ieri, poi, […]